non-si-tocca-la-famiglia

SEMINARIO “SAPERE PER EDUCARE”
 
Roma, 7/8 marzo 2015

UN SUCCESSO DI PARTECIPAZIONE, CONTENUTI, PROGETTI E AZIONI DA INTRAPRENDERE.

UN GRAZIE INFINITO A TUTTI VOI

 

Sabato mattina, all’apertura delle porte, l'Ateneo “REGINA APOSTOLORUM” ha accolto in pochissimi istanti circa 550 persone giunte da ogni parte d’Italia che hanno potuto godere della disponibilità del bellissimo Auditorium, all’interno del quale abbiamo aggiunto sedie dato che, con nostra enorme soddisfazione, sono giunti sul posto nuovi iscritti dopo che nella giornata del giovedì precedente avevamo scelto di chiudere le iscrizioni, considerato il già alto numero di adesioni raccolte.

L’evento, per due giorni, ha coinvolto tantissime persone, specialisti dell'educazione, studenti, genitori e famiglie intere che hanno partecipato anche con i propri figli al seguito.

Non è stato il solito convegno che ti sottrae due o tre ore, bensì un evento programmato e pianificato appositamente per vivere un'esperienza così lunga, così densa e carica di emozioni, relazioni, stimoli, propositi e progetti.

Abbiamo preso coscienza di quanta disinformazione c'è in noi e in tutti coloro che quotidianamente camminano al nostro fianco ignari di quello che sta succedendo, nei confronti dei quali tu ed io, partendo proprio dall’esperienza di questi giorni, possiamo diventare lo strumento in grado di scardinare quelle verità che nei nostri tempi qualcuno tenta di nascondere sempre più.

Abbiamo fatto il pieno di formazione e di materiale raccolto, ci siamo confrontati ed interrogati nei gruppi di lavoro nei quali parlando ed ascoltando un po’ tutti, abbiamo messo a fuoco uno degli aspetti più importanti del convegno e cioè quali possano essere le azioni da intraprendere per iniziare a muoverci, ad organizzarci da subito.

Domenica mattina abbiamo vissuto emozioni forti grazie alla partecipazione di Pupi AVATI, che ci ha fatto trattenere il respiro attraverso le sue parole, la sua lunga e intensa esperienza messa al servizio di tutti, i suoi film carichi di vita, di sapori antichi e sempre nuovi, che solo le grandi imprese della vita sanno regalare!

Il suo film “UN MATRIMONIO” è parte fondamentale del progetto della nostra Associazione per le scuole medie e superiori, il cui contenuto stimolante è stato ancor più arricchito dalla testimonianza dello stesso PUPI AVATI che ha raccontato la propria duratura e felice esperienza matrimoniale basata sull’amore e sul rispetto del vincolo matrimoniale, dando testimonianza di vita e fedeltà ad un progetto d’amore vissuto attraverso il superamento di tanti momenti di difficoltà.

Il progetto, nato inizialmente solo per Roma e provincia, potrà essere prossimamente esteso in tutta Italia, prevedendo luoghi di accoglienza molto più ampi.

Abbiamo fatto il pieno di coraggio, consapevolezza, desiderio di metterci in gioco, voglia di riprenderci l'educazione dei nostri figli, avendo dato in appalto alla scuola ciò che spettava solo a noi!

Abbiamo percepito che da oggi ci sentiremo meno soli nella difesa delle verità più profonde che abitano il cuore di ogni uomo.

Non abbiamo più paura del "politically correct" cui si inchina questa società relativista, questa silente dittatura del pensiero unico.

Ci siamo e ci metteremo in rete perchè sia possibile iniziare a contarci perché è stato bello scoprire che non siamo affatto pochi …anzi…

E’ ora di uscire da un silenzio assenso letale, non possiamo più giocare la parte di Pilato, dobbiamo farci portavoce delle buone battaglie di buon senso, non c'è spazio e voglia per quelle ideologiche.

Siamo entrati in un tempo nel quale vanno sostenute e promosse le buone iniziative di tutti, per questo la volontà di noi promotori dell'iniziativa è proprio di dare voce a tutti coloro che hanno qualcosa da dire e da proporre, per questo abbiamo bussato alle porte di tutti e abbiamo aperto a tutti la porta.

Contattateci, proponete i vostri progetti, chiamateci per curare la formazione e l'informazione, sostenete le iniziative degli altri e promuoviamole tutti insieme.

In questo lungo tempo di preparazione, abbiamo logorato le soglie dei sapienti, interrogando, scrivendo, incontrando, volendo per primi sentire cosa gli altri avevano da dire, quali istanze emergevano da un tempo tanto confuso e minacciato.

Un grazie speciale all'Ateneo “Regina Apostolorum” di Roma, in maniera particolare nella persona della Prof.ssa Giorgia BRAMBILLA che, sin dall’inizio, ha creduto, condiviso e supportato le intuizioni e le intenzioni dei promotori.

Un enorme grazie a Toni BRANDI di Pro Vita notizie, per aver sostenuto l'iniziativa economicamente credendo subito nel buon esito del progetto e per l’enorme impegno messo in campo nel promuovere e difendere i valori della vita e della famiglia.

Un grazie speciale a tutti gli oratori intervenuti che, con modalità semplici e incisive allo stesso tempo, hanno messo a disposizione di tutti noi le proprie competenze e professionalità, nella consapevolezza di quanto sia importante informare e formare sempre più persone su tutti quegli aspetti scientifici ed educativi che oggi vengono attaccati alla base. 

Un grazie a Chiara IANNARELLI del Comitato Articolo 26, per le notti corte e pensierose, per le veglie e i digiuni, per le migliaia di mail inviate, ricevute, scritte e poi cestinate, per non parlare di quelle corrette, sottoposte a critica e riviste, per quel frigo in casa spesso vuoto, per quei sughi bruciati e fatti sparire come prova inequivocabile del nostro essere... da un 'altra parte...per aver incontrato, parlato, con moltissime persone degne e di grande animo oltre che preparazione.

Un grazie ai nostri mariti e ai nostri figli che ci hanno supportato e sopportato in questo non facile ma appassionante lavoro di preparazione, riuscito anche grazie alla loro pazienza e comprensione, da oggi frigo pieno e più disponibilità.

Un grazie agli amici della nostra Associazione NON SI TOCCA LA FAMIGLIA, per la dedizione mostrata in questi giorni, in particolare a Nicola, Fabio, Marco, Furio, Carmelo, Rosaria, Laura presenti sul campo di battaglia, ma in piena comunione con Mauro, Giorgio, Mariano, Federica, Patrizia, Elvira e Natascia, che, seppur per motivi importanti e diversi, non hanno potuto essere con noi ma sono sempre in prima linea per la ricerca, la collaborazione e l'amicizia.

Grazie a Beatrice ROSATI di Scienza & Vita, che ha curato tutto nei minimi dettagli di forma e di stile, oltre che rendersi un punto di riferimento nelle mille decisioni da prendere.

Grazie alle hostess carine, gentili e disponibili, anche  davanti ai  repentini cambi di programma.

Un grazie alle numerose associazioni che non elenco perchè davvero tante, che hanno collaborato per la buona riuscita di tutto rivelandosi una squadra vincente perchè convinta, sensibile, attenta e preparata.

Grazie a Mario ADINOLFI che ogni giorno su “LA CROCE” ha dato uno spazio di pubblicità all'evento SAPERE PER EDUCARE, consegnando nella mattina dell’inaugurazione del convegno 250 copie del suo giornale.

Questo progetto, lo abbiamo offerto per il bene comune, ora utilizziamo lo strumento per mettere in rete tutte le buone proposte ed incoraggiamoci a vicenda.

In queste righe non vi sarà sicuramente sfuggito l’enorme impegno e la sincera passione che la nostra Associazione ha messo in campo per tracciare sempre più quella strada in difesa della famiglia, dei figli, della vita e del ruolo dei genitori, non soltanto in questa splendida circostanza bensì anche in quelle già svolte precedentemente alle quali stiamo già dando seguito con altri eventi in programma di cui sarete informati.

La nostra missione è appena iniziata, andremo avanti, vogliamo andare avanti, ci sentiamo chiamati a guardare avanti sempre più convinti perché abbiamo ricevuto da più parti segnali in tal senso; uno di questi è senza ombra di dubbio il vostro apporto, il vostro sostegno, la vostra sensibilità, tutti elementi che hanno permesso alla nostra Associazione di poter compiere al meglio la propria missione.

Vi chiediamo non solo di continuare a sostenerci e seguirci ma, se vorrete, anche di partecipare attivamente alla vita associativa e, nella piena libertà di coscienza di ognuno, chiediamo a coloro che non lo sono ancora di entrare nella nostra famiglia come soci, un invito questo che rivolgiamo con la convinzione di chi come noi, in questo tempo, ha sperimentato sul campo come sia più attuale che mai il fatto che l’unione fa la forza, quella forza che ci ha consentito, che ci consente e ci consentirà ancor più di poter difendere e amare la famiglia naturale e lo splendore dei contenuti che essa esalta nei figli e nella missione di madre e di padre.

Sotto vi alleghiamo i Video dell'evento

 1) VIDEO SAPERE PER EDUCARE

2) VIDEO SAPERE PER EDUCARE

 

A presto, GRAZIE A TUTTI e BUON PERCORSO INSIEME

 

Ass.ne NON SI TOCCA LA FAMIGLIA.

Il Presidente

Giusy D'Amico

COPYRIGHT © ASSOCIAZIONE NON SI TOCCA LA FAMIGLIA