non-si-tocca-la-famiglia.png

Il primo agosto a Nettuno (Roma) nel cinema all'aperto, SPAZIO VITALE, è stata proiettata l'anteprima del film UNPLANNED che sta riempendo le sale cinematografiche di  tutta Italia. 

L'evento ha visto grande partecipazione di giovani insegnanti e famiglie. 

L'associazione Non si Tocca la Famiglia, organizzatrice della serata, insieme ad altre realtà del territorio, ha creduto fortemente nel progetto educativo che questo film portava dentro. 

Il prodigio della vita si fa strada anche su terreni impervi e inaccoglienti, afferma Giusy D'amico presidente dell'associazione, interroga le coscienze di ogni tempo, suscita profeti e messaggeri per difenderne il suo prodigioso potenziale umano. 

Il film presentato recentemente in prima assoluta, al cinema Adriano di Roma , vanta già una fitta programmazione di date, che risultano sold out sul territorio nazionale. 

*Unplanned* è una proposta cinematografica che sul tema dell'aborto, rivela come il cuore dell'uomo, seriamente posto davanti alla potenza prodigiosa  della vita, sceglie di proteggerla da chi può sopprimerla. 

Una storia coinvolgente da proporre nelle scuole ai nostri giovani, perché sul tema dell'interruzione di gravidanza, vedere immagini che non lasciano dubbi, sul vicolo buio che si intraprende con scelte drammatiche come queste, aiuta a prendere coscienza di quanto spesso vidne  comunicato soprattutto alle giovanissime,  riguardo all'aborto e alla pillola del giorno dopo RU486 . 

Il non detto ha un potenziale distruttivo quando non permette di sondare a fondo le criticità di una scelta, che non può chiamarsi tale se priva del panorama completo delle informazioni necessarie per capire e decidere. 

Un film che vuole aprire dunque, una strada alla libera scelta delle donne, solo dopo aver  contribuito alla costruzione di coscienze formate, perché si possa scegliere la vita, al posto della morte. 

Con l'occasione l'Associazione Non si Tocca la Famiglia, ha rilanciato la Campagna #DirittiDiLiberta che lo scorso anno aveva promosso con una lettera scritta da un' ostetrica madre di 7 figli, nella quale su base di dati scientifici veniva spiegata l'urgenza di informare le donne sui reali rischi per la salute  psicofisica di chi si  sottopone a interruzione di gravidanza e assunzione di pillola del giorno dopo. 

Il testo , è stato inviato, da centinaia di cittadini e associazioni, al Ministro della salute Speranza, al premier Draghi e al Ministro dell'istruzione Patrizio Bianchi, chiedendo che sin dai banchi di scuola ci si adoperi per una completa informazione anche in ordine non solo ai rischi ma anche alle alternative possibili alla scelta dell'aborto. 

Oggi, con l'arrivo di questo film, la campagna #DirittiDiLiberta si arricchisce con la proposta cineforum per costruire consapevolezza, e amore per la vita invitando al cinema i ragazzi delle scuole superiori. 

Una proposta per i giovanissimi densa di interrogativi, e quale opportunità per orientare alla costruzione di un pensiero critico, basato sulla realtà di avvenimenti, capaci di toccare  ogni sensibilità e operare scelte consapevoli. 

Trama,
Abby Johnson, crede nella libera scelta e desidera aiutare le donne che si trovano in un momento di difficoltà, ma come giovane direttrice di una delle cliniche abortive più importanti in America, la Planned Parenthood, scoprirà una realtà molto diversa da quanto immaginava

La Clinica tra le società più controverse del nostro secolo, che annovera tra i principali finanziatori Gates, Buffett, Soros, è lo scenario nel quale si consuma una storia travolgente. 

Per info su modalità di partecipazione alla prossima data richiesta per la replica del film ( 31 agosto oppure 1 settembre) e per informazioni su come  presentare il progetto nelle scuole: www.nonsitoccalafamiglia.org 

Si può scrivere anche a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Roma 3 agosto 2021

                                   L’Ass.ne NON SI TOCCA LA FAMIGLIA

 

COPYRIGHT © ASSOCIAZIONE NON SI TOCCA LA FAMIGLIA