non-si-tocca-la-famiglia

 
 
ULTIMO APPELLO AI PARTITI CHE HANNO MOSTRATO INCERTEZZA O CONTRARIETÀ ALL'APPROVAZIONE DEGLI EMENDAMENTI A SOSTEGNO DELLE FAMIGLIE PIÙ DEBOLI NELL' ESERCIZIO DELLA LIBERTÀ DI SCELTA EDUCATIVA. 
 
 
L'associazione Non si Tocca la Famiglia promotrice della campagna #LiberiDiEducare e della  Maratona per la famiglia, lancia l'ultimo accorato appello agli esponenti del  PD, (Leggi lettera)Leu, (Leggi lettera) - Movimento Cinque Stelle, (Leggi Lettera), perché in queste ore decisive  non venga ignorato il diritto dei genitori ad esercitare la libertà di scelta educativa iscrivendo i propri figli nelle scuole che più rispondono ai requisiti di necessità delle singole situazioni familiari, soprattutto ora nel generale disagio economico e sociale del post Covid-19.  

Leggi tutto...

 
 
 
COMUNICATO STAMPA
 
    
La CEI dichiara inutile DDL Zan contro omotransfobia. Nessun vuoto legislativo. 
 
 *L'associazione Non si Tocca la Famiglia* ringrazia la Conferenza Episcopale Italiana per la pubblica e chiara affermazione, sull'inesistenza di un presunto vuoto legislativo a partire dal quale è stata costruita un'emergenza omotransfobia infondata, che in Commissione Giustizia alla Camera dei Deputati sta lavorando ad un disegno di legge liberticida. 
 *Lo afferma Giusy D'Amico presidente dell'associazione Non Si Tocca La Famiglia* che annuncia l'adesione a qualunque tipo di  sensibilizzazione e di eventuale protesta per evitare una legge bavaglio pronta a 
procedere  penalmente contro chi continuerà a ritenere che la famiglia per essere tale, necessita di un papà e una 
mamma. 
Affermare il contrario e cioè che la famiglia non è " duplicazione della stessa figura  significherebbe introdurre un reato di 
opinione. Ciò limita di fatto la libertà personale, le scelte educative, il modo di pensare e di  essere, l’esercizio di critica e di dissenso". 
Con questa affermazione e con tutto quel che ne consegue, la Cei ha riassunto in modo esemplare il sentire di milioni di italiani. 
Come Associazione di famiglie siamo stati sempre dalla parte delle persone e delle loro libere scelte, continua Giusy D'Amico, mai dalla parte delle ideologie che sempre abbiamo contrastato ponendo fiducia nei principi costituzionali e democratici  già in vigore nel nostro paese che garantiscono tutela a tutti i cittadini verso ogni forma di  discriminazione. 
Roma 12 giugno 2020
 
 
                                                                              Ass.ne NON SI TOCCA LA FAMIGLIA
                                                                          Ufficio  Stampa


+++COMUNICATO STAMPA+++

MARATONA PER LA FAMIGLIA 

L'associazione Non si Tocca la Famiglia promotrice della campagna #LiberiDiEducare a sostegno delle scuole pubbliche paritarie a rischio chiusura in Settembre, inaugura da lunedì 15 giugno una " Maratona per la famiglia" proprio a sostegno delle famiglie che ulteriormente impoverite dopo la pandemia, non saranno  più in grado di sostenere il pagamento delle rette.
La maratona vuole difendere in queste ore delicatissime del DL rilancio, la libertà di scelta educativa dei genitori sostenendo l'attuale fragilità delle famiglie italiane, salvare le scuole paritarie per salvare la scuola pubblica tutta.
Diverse le iniziative organizzate: dal web pressing parlamentare di lunedì 15 giugno, all'ultimo appello per le aree politiche ancora incerte, alla diretta Facebook per seguire  i lavori in corso fino al giovedì 18 giugno, che vedrà la conclusione della Maratona in un flas mob di sostegno al lavoro in parlamento organizzato davanti piazza Montecitorio.
Invitiamo tutti a seguire gli appuntamenti, conclude Giusy D'Amico, perché sia difeso il diritto ad una scuola davvero per tutti, dove il pluralismo educativo sia finalmente riconosciuto come piena attuazione della L. 62/2000 sulla parità scolastica.

Roma, 11 giugno 2020

STAMPA IL COMUNICATO

                                                                                    Ass.ne NON SI TOCCA LA FAMIGLIA
                                                                                   L'Ufficio Stampa

MARATONA PER LA FAMIGLIA ⭕15/16/17/18 GIUGNO 2020⭕

  " NON SI TOCCA LA FAMIGLIA" 
Dalla campagna lanciata il 22 Aprile  *#LiberiDiEducare* 🔴
 *Alla sottoscrizione della LETTERA  AI PARLAMENTARI* delle 50 associazioni no profit🔴
*All'adesione della campagna *#NoiSiamoInvisibiliPerQuestoGoverno* 🔴
INVITA TUTTI ALLA MARATONA DELLA FAMIGLIA 🔴
⭕PER LA LIBERTÀ DI SCELTA EDUCATIVA DELLA FAMIGLIA ANCORA PIU' DEBOLE DOPO LA PANDEMIA
⭕PER SOSTENERE LE SCUOLE PARITARIE CHE RISCHIANO LA CHIUSURA A SETTEMBRE
⭕PER SALVARE LA SCUOLA PUBBLICA TUTTA 
 *LUNEDÌ 15 Giugno ore 12.45* 
 *WEB PRESSING*   
  con interviste in diretta ai parlamentari prima del voto su DL Rilancio dalle 12:45  organizzato dalle 50 associazioni non profit dell’appello pro-paritarie.
Invitiamo alla massima diffusione e partecipazione.
Sulla pagina Facebook di Non si Tocca la Famiglia è pubblicato il link per registrarsi subito al webinar
https://us02web.zoom.us/meeting/register/tZ0qceGopzwpHtOraEd-Rt9xqJaEK3ngTEPg
Completata la registrazione a Zoom si riceverà per email la password e le indicazioni per unirsi al meeting. Ti preghiamo di non tenere acceso il microfono durante il webinar. Sarà possibile usare la chat per le domande e osservazioni.
 *MARTEDI 16 giugno ULTIMO APPELLO* da #LiberiDiEducare ai partiti che finora si sono  espressi in modo indeciso o contrario al sostegno delle famiglie piu povere per difendere il loro diritto alla libertà di scelta educativa. 
 *MERCOLEDI  17 giugno  DIRETTA FACEBOOK* su Non si Tocca la Famiglia per fare  il punto della situazione con suor Anna Monia e Giusy D'Amico .
 *GIOVEDI 18 giugno appuntamento  Montecitorio per  FLASH MOB davanti* 
ORE 14,30
 🔴GIOVEDI 18 giugno
         *FLASH MOB* 
 DAVANTI PIAZZA MONTECITORIO
"Sosteniamo il delicato lavoro dei parlamentari" 
**PORTA CON TE UNO ZAINETTO!* 
 
Roma 11 giugno 2020
 
                                                                          ASS. NE NON SI TOCCA LA FAMIGLIA
                                                                             La Segreteria
 
INVIAMO TUTTI INSIEME UNA LETTERA SCRITTA DA ALCUNI GENITORI
AL MINISTRO DELL'ISTRUZIONE LUCIA AZZOLINA
 
 
 
Una lettera scritta da alcuni genitori e che Non Si Tocca La Famiglia mette a disposizione come oggetto di proposta e di protesta, da inviare al Ministro dell'Istruzione Lucia Azzolina, perchè si torni a scuola a Settembre senza mascherine e senza ipotesi, impensabili per i genitori che lavorano, di didattica a distanza per metà a casa e per metà in presenza a scuola.
Inondiamo la  posta elettronica del Ministro, se condividete il contenuto potete scaricare il testo, SCARICA LETTERA firmarlo con vostro nome e cognome e spedirlo via mail a :  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

All’attenzione del Ministro dell’Istruzione

                               Lucia Azzolina  S.P.M.

Signor Ministro,

come genitori, vogliamo esprimere preoccupazione per i piani da lei esposti in queste settimane riguardo le prospettive, da noi non condivise, sul rientro in aula a settembre.

Il pronunciamento del Comitato Tecnico-Scientifico istituito per l’emergenza Coronavirus ha reso noto il documento con le misure per il rientro a settembre, dove l'uso previsto per 8 ore al giorno delle mascherine dai sei anni in su - secondo noi - condannerebbe i bambini ad un isolamento psicologico basato sulla paura dell'altro, produrrebbe una comunicazione sterile senza empatia e spontaneità, oltre al ricircolo per 8 (otto) ore delle esalazioni di CO2 nei polmoni e nel cervello dei nostri figli.

Temiamo la predisposizione di una generazione di individui con disturbi della socialità e dipendenze da dispositivi tecnologici, fobie della prossimità fisica, diffidenti verso i compagni o timorosi della stessa aria che respirano pensando possa veicolare morbi incurabili, perché tutto questo è l'anticamera per la costruzione di un vuoto nel processo di stabilità emotiva del bambino, cui dovrebbe contribuire a creare la scuola, ma con questi parametri sarà molto difficile.

Qualora fosse riproposta la D.A.D. (didattica a distanza), a prescindere dal cambiamento del panorama emergenziale, siamo qui a dire subito che prenderemo noi le distanze da un metodo di apprendimento che non raggiunge gli animi in crescita dei nostri bambini, e poiché l'educazione è cosa di cuore non può diventare educazione da tastiere.

Impensabile anche la proposta della metà didattica a distanza, metà in presenza a scuola, perché vi è il grande dramma sul come faranno i genitori che lavorano, ad organizzare la gestione dei bambini che lascerebbero soli a casa.

L'emergenza con le sue misure di urgenza non può tramutarsi in normalità.

La digitalizzazione allontanerà la passione con cui gli insegnanti fino ad oggi hanno dato sé stessi nella relazione con i propri alunni e riproporrà con forza anche i pericoli delle dipendenze.

Vorremmo che il Ministero della Pubblica Istruzione predisponesse in modo pedagogico anche un linguaggio in positivo per spiegare ai bambini certe misure di sicurezza per il rientro, come: "avvicinamento prudente" più che "distanziamento sociale", un nuovo approccio linguistico per facilitare nel bambino un vissuto di situazioni nuove in cui la prudenza è buona alleata, ma la diffidenza unita alla paura, non lo è mai.

In tale incerto orizzonte ci stiamo comunque organizzando con altri genitori che credono al valore di alcuni dei pilastri collegati al rischio educativo che sentono di assumere molte famiglie, a organizzare , dove possibile, gruppi di Educazione Parentale (“Home Schooling”), senza paura, traumi, psicosi ingiustificate e soprattutto senza supporti digitali dannosi per la vista e per l'attenzione e per l'educazione tutta.

Questo accadrà in molte famiglie qualora si ripresentasse la Didattica a distanza su cui abbiamo appena espresso parere negativo.

Ci rifiutiamo di sposare la retorica del panico e dell’emergenza con i nostri bambini, chiedendo che a settembre sia previsto il rientro senza l'uso di mascherine.

Roma 5 giugno 2020

                                                                                                     In fede

                                                                                   _______________________

🔴 👇👇👇.🔴#MissioneFamiglia 🔴. 👇👇👇🔴

 
 
Non perdere la prossima puntata con il regista e amico di *Non si Tocca la Famiglia :PUPI AVATI* 
Venerdì 5 giugno ore 18,00
DIRETTA FB
I suoi film, 
le sue intuizioni 🏆 sul valore unico e insostituibile della famiglia, del matrimonio, sull'amore, sul senso della vita, sul significato del male e il baluardo della fede diventati capolavori cinematografici 🎥🎞️grazie alla sua sensibilità di regista, attore e uomo profondamente attento e partecipe del suo tempo . 
I nostri progetti 📺cineforum per le scuole con lui. Un amicizia che ha in comune la passione per questi grandi temi e la stima per aver voluto difenderli con ogni mezzo. 
Al tempo del Covid un messaggio da  offrire attraverso i suoi  film, ascoltare il ritorno della marea che non arriva solo dal numero dei suoi anni ma dal numero di domande che si è posto e che generosamente metterà a servizio di quanti lo seguiranno in questa diretta. 
Un servizio di umanità esperienza e cultura per elevare l'animo umano da tanta apparente solitudine, paura, e angoscia per il futuro. 
Imperdibile! 
Preparate le vostre domande a cui risponderemo con lui in tempo reale dalla sezione commenti! 
👇Rivedi dal sito le puntate trascorse!
Non perderne una! 
 
Roma, 2 giugno 2020   
 
 
                                                                    L'Ass.ne Non si Tocca La Famiglia
                                                                               LA SEGRETERIA
 
 

L'associazione Non si Tocca la Famiglia  inaugura in rete un ciclo di interventi dal titolo #MISSIONEFAMIGLIA con esperti dell'educazione, amici e professionisti che a vario titolo trascorreranno con noi momenti di riflessione sul tema scuola, educazione , famiglia, matrimonio e genitorialità,  cura dei  bambini e degli adolescenti al tempo del Covid 19. GUARDA IL VIDEO

Leggi tutto...

COPYRIGHT © ASSOCIAZIONE NON SI TOCCA LA FAMIGLIA